FLASH NEWS

a cura della Segreteria Organizzativa Nazionale SIMG - Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie

venerdì 8 dicembre 2017

SIMG contro le fake news in tema di salute

Roma, 7 dic. (AdnKronos Salute) - Guerra alle 'fake news'. Si chiama Omnia Salute il primo portale certificato curato dai medici di famiglia per i cittadini e i pazienti. Lanciato durante il 34esimo Congresso della Società italiana di medicina generale e delle cure primarie (Simg), il sito (omniasalute.it) è costruito su tre livelli: il primo di tipo informativo sulle principali patologie, dall'influenza all'osteoporosi, dalle allergie alle malattie sessualmente trasmesse al diabete, fino all'ipertensione. Senza tralasciare i consigli di prevenzione su vaccinazioni, screening e stili di vita.
La seconda sezione punta proprio a sfatare le 'fake news', i falsi miti e le credenze sbagliate che devono essere confutate facendo riferimento a rigorosi dati scientifici. Con la forza della scienza si risponde a domande come "è vero che le bevande alcoliche sono dissetanti?", "è vero che per dimagrire vanno eliminati drasticamente pane e pasta?", "è vero che mangiare tanto pesce aiuta la memoria?".
La terza sezione, infine, è interattiva: i visitatori possono porre le domande compilando un form e dialogare con i medici della Simg. "Questo è il primo sito della Simg per l’informazione del cittadino e del paziente - spiega Claudio Cricelli, presidente Simg - I contenuti sono garantiti dal board della società scientifica. Promuoviamo ricerche da più di 15 anni e abbiamo pubblicato oltre 100 lavori su riviste indicizzate. Abbiamo costituito nel 1998 il maggior database della medicina generale italiana, 'Health Search', per fornire dati epidemiologici, di prescrizione dei farmaci, di ricerca clinica ed economica. Nel 2007 abbiamo istituito la Fondazione Simg per la ricerca. Forti di questa storia e di questa tradizione, rilanciamo il progetto ambizioso di portare i medici di medicina generale, grazie alla loro consolidata esperienza professionale, verso la nuova sanità pubblica e le nuove cure primarie. E questo sito vuole rappresentare uno strumento di informazione e comunicazione fondamentale con i cittadini e i pazienti".

mercoledì 15 novembre 2017

La Spezia, sabato 25 Novembre 2017 - “ONCOEMATOLOGIA E MEDICINA GENERALE. DAL SEGNO/SINTOMO AL PERCORSO CONDIVISO” -


La Spezia, sabato 18 Novembre 2017 - ATTUALITÀ SULLA CHIRURGIA PROTESICA ROBOTICA DI ANCA E GINOCCHIO -


Sabato 16 Dicembre 2017 , Ordine dei Medici di Arezzo - Interpretazione clinica delle alterazioni del protidogramma -

Sabato 25 Novembre 2017, Ordine dei Medici di Arezzo - Pesticidi e salute -

Arezzo , Sabato 18 Novembre 2017. Ospedale San Donato, Sala 1 - Il medico di medicina generale vaccina -

La Spezia ,16 Novembre 2017 - Percorso “ I colori della salute” Le risorse della cartella informatica nella gestione della patologia cronica: il paziente diabetico e il paziente bpco.


mercoledì 8 novembre 2017

Riassetto globale del sistema- dichiarazione del Presidente SIMG Claudio Cricelli

l presidente Cricelli: «Il sistema è un continuum e il riassetto deve essere globale. Il rischio è il collasso per i costi troppo elevati dell’assistenza specialistica. Possiamo vincere la sfida della tutela della salute degli italiani grazie alla prevenzione, alla diagnosi precoce e all’immediata presa in carico dei cittadini». Il Congresso della Società Italiana di Medicina Generale si terrà a Firenze dal 30 novembre al 2 dicembre.
«Gli ospedali italiani oggi sono sovraccarichi di funzioni improprie. La medicina generale è l’unica ancora di salvataggio del servizio sanitario nazionale che altrimenti rischierebbe di collassare per gli elevati costi delle cure specialistiche» afferma il
presidente nazionale della Simg Claudio Cricelli che aggiunge «Chiediamo un cambio totale di paradigma nella distribuzione delle risorse. Vanno rotti i cosiddetti ‘silos economici’ che determinano l’allocazione dei fondi solo in base al valore economico dei singoli comparti. Va cioè ribaltata la logica degli investimenti, rinforzando gli interventi sulla salute e sulla malattia a media e bassa intensità di cura. Il sistema sanitario è un continuum e il riassetto deve essere globale». Al 34° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (Simg), che si svolgerà a Firenze dal 30 novembre al 2 dicembre, uno dei temi centrali è rappresentato proprio dagli strumenti in grado di salvare il servizio sanitario. «Esiste una zona grigia, una terra di nessuno, che non è coperta da nessun investimento: è quella che si colloca fra l’ospedale e il territorio» spiega Cricelli, «È necessario agire in questa zona: solo così possiamo vincere la scommessa della tutela della salute degli italiani grazie alla prevenzione, alla diagnosi precoce e all’immediata presa in carico dei cittadini. Ogni volta che una condizione potenzialmente critica diventa malattia e costringe il cittadino a rivolgersi a una struttura specialistica, abbiamo perso la ‘scommessa’ perché i costi della patologia raddoppiano o addirittura triplicano. Questa è la vera causa che rischia di portare al collasso l’intero sistema». La medicina generale si muove verso il concetto di qualità della prestazione e misurabilità dei risultati. «Se aumentiamo l’efficienza e l’efficacia dei nostri interventi, spostiamo in alto il livello di presa in carico dei pazienti migliorando anche l’efficienza degli ospedali – continua Cricelli -. È un fenomeno solo apparentemente paradossale, perché in questo modo liberiamo le cure specialistiche da incombenze inappropriate di cui sono state sovraccaricate negli ultimi anni. In realtà gli ospedali dovrebbero occuparsi solo della fase acuta di malattia e dell’alta intensità di cura. Il mantenimento della salute e del benessere dei cittadini, grazie anche alla prevenzione, e la media e bassa intensità di cura sono invece compito della medicina generale». «Non possiamo però continuare a subire limitazioni nella prescrivibilità dei farmaci innovativi perché abbiamo dimostrato che l’uso corretto delle terapie determina una diminuzione della spesa in altri settori – sottolinea Cricelli -. Altrimenti rischiamo che aumenti il numero dei malati gravi, con costi che vanno anche da un minimo di 5 a 30 volte di più per singola patologia. È assurdo che vi siano ancora ostacoli alla prescrivibilità dei farmaci innovativi soprattutto per le patologie croniche che sono diventate il banco di prova della sostenibilità del sistema sanitario». Al Congresso nazionale Simg saranno più di 3.000 i partecipanti. Saranno approfondite le principali patologie che colpiscono milioni di cittadini come ipertensione, diabete, osteoporosi e depressione. «Alcune sessioni del Congresso saranno
1/2

dedicate alle tecniche di base che devono far parte del patrimonio di ogni medico di medicina generale – conclude Cricelli -. Molti si attribuiscono il titolo di custodi dell’assistenza primaria, in realtà quest’ultimo è un concetto superato. Noi siamo clinici interdisciplinari delle cure primarie. L’assistenza primaria è un ‘affare’ burocratico che appartiene al passato, frutto di una visione di tipo territoriale gerarchicamente eterodiretta. Siamo a favore di una sanità pubblica in cui le scelte siano dominate dai concetti di efficienza, economicità e misurabilità dei risultati».
© 2017 Panorama della Sanità. All Rights Reserved. 

domenica 1 ottobre 2017

Indagine conoscitiva su management ed economia sanitaria -Giovani medici e Clinical Governance: ne sappiamo abbastanza?

Caro collega,
come giovani medici di Medicina Generale, stiamo conducendo un' indagine con l'obiettivo di evidenziare il livello di conoscenza in materia di management ed economia sanitaria, ritenendo indispensabile che il MMG disponga delle competenze adeguate per affrontare i cambiamenti dell'assistenza primaria.
Ti invitiamo a rispondere al questionario cliccando sul link che troverai in fondo alla mail entro il 25 OTTOBRE 2017.
Il questionario è in formato anonimo e i risultati saranno presentati in occasione del Congresso Nazionale SIMG Firenze (30 Novembre- 2 Dicembre 2017).
Ti ringraziamo per l'attenzione che vorrai dedicarci!

Giuseppe Andrisani, Maria Libera Basci, Paolo Bernuzzi, Francesca Conti, Valerio Di Giannantonio, Gabriella Pesolillo, Diana Raglione

Clicca sul link:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSft-RpARC0jRpvtEH72I9msBWhl3nyKf0QzxLO0RGNfkTKVjw/viewform?usp=sf_link

venerdì 22 settembre 2017

Sondaggio conoscitivo sull'Ecografia in Medicina Generale

Ritieni che l'ecografia sia un' indagine diagnostica utile nel contesto professionale della medicina generale per velocizzare e migliorare alcuni percorsi diagnostico-terapeutici? 
E' interesse di SIMG promuovere ogni tecnologia che possa supportare il Medico nella complessità semeiologica che ogni giorno affronta con il solo ausilio della mente, delle mani e del fonendoscopio. 

Ti presentiamo un breve sondaggio per esprimere la tua opinione sull'utilizzo dell'ecografo nella pratica clinica quotidiana, al fine di sviluppare un percorso formativo dedicato ai soci SIMG in linea con le tue esigenze professionali. 

Auspichiamo la tua partecipazione al sondaggio e ricordiamo che i prossimi appuntamenti con la Scuola di alta formazione, relativamente alla pratica ecografica in medicina generale, sono programmati per il 29/30 settembre e 20/21 ottobre 2017 info sito SIMG (Corso: La visita eco-integrata in medicina generale).
Clicca qui 

martedì 19 settembre 2017

GESTIONE CRONICITA’ SIMG LIGURIA 2017

                        

140 MMG Liguri, appartenenti alle cinque Asl della regione, hanno aderito al Progetto, ideato da Simg Liguria, che prevede la Gestione di sei cronicità ( Asma, Bpco, Diabete, Ipertensione, Fibrillazione Atriale, Malattia renale cronica) da parte della Medicina Generale durante il 2017.
Il progetto, in linea con la visione della Simg Nazionale, vuole verificare i risultati che la MG, opportunamente supportata da programmi informatici dedicati, può ottenere nel settore Cronicità.
In pratica, per ognuna delle sei cronicità in esame, sono stati individuati degli indicatori di processo e di esito ed è stato analizzato il loro andamento durante il periodo dello studio. I dati preliminari del lavoro saranno presentati durante il Congresso Nazionale Simg a Firenze.
Dal Settembre 2015, quando questo progetto è stato ideato, è stato approvato il Piano Nazionale Cronicità (Febbraio 2016),  e il 13 luglio di quest’anno Regione Liguria ha siglato con tutti i Sindacati di categoria un accordo che prevede un progressivo coinvolgimento dei MMG nella gestione delle Cronicità. Per questo accordo Regione Liguria ha stanziato un finanziamento che premierà i MMG in base ai pazienti coinvolti e ai risultati ottenuti. Inoltre nell’atto di indirizzo dell’ACN si legge testualmente che  il 30% del compenso sarà assegnato con “meccanismi premiali”, i quali offriranno un forfait in funzione della qualità dell'assistenza offerta ai cittadini (leggi, per esempio: gestione della cronicità, vaccinazioni, accessi evitati al pronto soccorso).. e pertanto pare proprio che la MG si appresti ad affrontare novità molto interessanti improntate al riconoscimento e tutela della qualità professionale, strada da sempre indicata e tenacemente difesa da SIMG.


martedì 13 giugno 2017

Il Vero e il Falso intorno ai Vaccini in un post di Jennifer Raff. Introduzione di Lucio Zinni

Quanto segue sarà oggetto di prossima pubblicazione sulla Rivista SIMG

Vaccini: il Vero e il Falso.
Un post di Jennifer Raff
A cura di Lucio Zinni

Introduzione 
di Lucio Zinni - Medico di Medicina Generale - Responsabile Comunicazione SIMG

Le recenti disposizioni in materia di disponibilità (nuovi LEA) e di obbligo vaccinale nell’infanzia per l’accesso scolastico, associate ad una forte presa di posizione della FNOMCeO in materia, con la radiazione dall’Albo per chi i vaccini sconsiglia apertamente, hanno contribuito in Italia ad accendere polemiche più o meno pretestuose sull’efficacia e sulla innocuità dei vaccini.
Il dibattito si presta a numerosi fattori confondenti, per cui l'articolo che segue, redatto da Jennifer Raff, giunge quanto mai utile alle famiglie esitanti e, bisogna dirlo, anche a quei Medici che non sono pienamente convinti dell’utilità della politica vaccinale.
Jennifer Raff è una Antropologa, Specialista in Genetica dell'Università del Kansas. Alcuni mesi fa ha pubblicato un post , sul suo blog, diventato rapidamente virale sui social network di tutto il mondo, intorno a quanto vi sia di Vero e di Falso sui vaccini.
Il post è corredato di puntuali e rigorosi riferimenti di documentazione ai quali rimanda
Ne riportiamo una traduzione più sotto con tutti i link previsti dall'Autrice.
Non riprenderò qui il tema delle prove a favore dei vaccini, enumerandole e sottolineandole per importanza e scientificità, per ribadire e distinguere ancora una volta ciò che è Vero da ciò che è Falso. Lo fa più che brillantemente proprio la Prof. Jennifer Raff che ci riporta, proprio verso la fine del suo post, alla metodologia scientifica da seguire in tutti i casi, giungendo all’affermazione paradossale, per certi versi “Non fidatevi neppure di me”, riferito a lei stessa.

Porrò invece una domanda più generale: qual è la modalità corretta per distinguere il Vero dal Falso? (che poi è “il” tema della Logica classica).
E’ necessario ricordare che in campo scientifico il concetto di Verità non esiste, poiché esso attiene, tutt’al più, alla Teologia e ad alcune branche della Filosofia.
I Greci antichi, per definire la Verità, infatti, ricorrevano ad un concetto in negativo, quello di alètheia (ἀλήθεια) che, letteralmente significa non coperto, disvelato  (ἀ-λήθεια), dove α è privativo e λανθάνω (lanthano, mi nascondo) è la parte di etimo essenziale.
Senza approfondire troppo una questione comunque molto interessante, essa contiene in sé l’essenza del metodo scientifico che procede alla scoperta di relazioni pure già esistenti fra le cose, solo nascoste all’intelletto fino a quel momento (si pensi alla gravità che esisteva prima che Newton la scoprisse in relazione alla massa dei corpi), perché non si avevano strumenti adeguati o perché l’intelletto guardava da altre parti (si pensi al geocentrismo).
Quanto appena descritto è ciò che chiamiamo Conoscenza. Arriviamo a conoscere per disvelamento.
La Verità, invece, quanto a radice etimologica, origina nel mondo balcanico come concetto di Fede e si afferma nel mondo romano come concetto giuridico. La Vera o fede matrimoniale, come oggetto, ha questa origine e così il Verdetto (re dĭctumdetto con verità’) che risponde al quesito del giudice.

Siamo Medici e dunque testimoni della Scienza che è Conoscenza sistematica. Se ci comportiamo come tali dobbiamo assumere comportamenti basati su ciò che è non più nascosto, su evidenze, su quanto chiamiamo Conoscenza. Abbiamo il grande compito di essere testimoni e diffusori della Conoscenza presso chi medico non è e tanto meno è scienziato. Si tratta della grandissima parte dei nostri Pazienti che svolgono mestieri e professioni spesso lontane dalla Medicina e dalla Biologia, dalla Chimica e dalla Farmacologia. Essi sono facile preda di ciò che è nascosto, di ciò che non conoscono (Considerate vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir vertute e canoscenza – Dante – Commedia, Inferno, canto XXVI), di ciò che non è scientificamente evidente.
La Conoscenza è un processo, è mutevole e, pertanto, non è mai assoluta, una volta e per sempre. Potremmo paragonarla ad una cipolla infinita che andiamo a sfogliare dall’interno, dove ad ogni nuovo lembo ci si disvela un campo sempre più grande che merita studio, approfondimento, ricerca.
Chi non conosce si affida ad un concetto assoluto e indimostrabile di Verità, valido una volta e per sempre, oppure alle regole e ai formalismi giudiziari.
Possiamo averne rispetto, ma, in entrambi i casi, non è scienza.


Ciò che è disvelato una volta, però, può tornare ad essere nascosto, anche per sempre.


La conoscenza raggiunta non è mai dunque eterna e il fatto che oggi non siamo circondati da bambini affetti da Difterite, da Vaiolo, da Poliomielite, può contribuire a dimenticare e a far dimenticare.
In tal senso l’alètheia (ἀλήθεια) è da intendere come Memoria, come non - dimenticanza.
Scienza è dunque Conoscenza Sistematica basata sulla memoria di scoperte precedenti e i vaccini che continuano ad essere cercati e scoperti (speriamo quanto prima in quello per la Malaria) sono al tempo stesso testimonianza di un passato eccellente e speranza di un futuro migliore per la salute di milioni di persone.

Con la naturalezza che ci deriva dall’essere medici del terzo millennio, portiamo avanti lo studio, la ricerca e discutiamo serenamente di scienza.

Il post1 di Jennifer Raff


Alla luce dei recenti focolai 2di morbillo e di altre malattie prevenibili con vaccino, e di fronte al rifiuto di sostenitori anti-vaccinazione di riconoscere il problema, ho pensato che era giunto il momento di questo post.

Cari genitori,
Vi stanno mentendo3. Le persone che sostengono di agire nel migliore interesse dei vostri figli stanno mettendo a rischio4 la loro salute e anche la loro vita.

Si dice che il morbillo non è una malattia mortale.
Ma lo è5 .
Si dice che la varicella non è così importante.
Ma lo può essere6 .
Si dice che l'influenza non è pericolosa. 
Ma lo è7 .
Si dice che la pertosse non è poi così grave per i bambini.
Ma lo è8 .

Vi dicono che i vaccini non sono così efficaci nel prevenire le malattie. 
Ma 3 milioni di bambini sono salvati ogni anno dalla vaccinazione9 , e 2 milioni muoiono ogni anno per malattie prevenibili con vaccini .
Vi dicono che “l'infezione naturale” è meglio della vaccinazione.
Ma è sbagliato10 .
Vi dicono che i vaccini non sono stati rigorosamente testati per la sicurezza.
Ma i vaccini sono sottoposti a un maggiore livello di controllo rispetto a qualsiasi altra medicina11 . Ad esempio, questo studio12 ha testato la sicurezza e l'efficacia del vaccino anti-pneumococco in più di 37868 bambini.
Vi dicono che i medici non ammettono che ci sono effetti collaterali da vaccini.
Ma gli effetti collaterali sono ben noti, e se non in casi molto rari, abbastanza miti 13.
Vi dicono che il vaccino MMR causa l'autismo.
E non lo fa 14. (La questione se i vaccini causino l'autismo è stata studiata in studi numerosi , tutti mostrano schiaccianti prove15 che non lo fanno.)
Si dice che il thimerosal nei vaccini causa l'autismo.
Non è così16.
Si dice che l'alluminio nei vaccini (un adiuvante, o un componente del vaccino progettato per migliorare la risposta immunitaria del corpo) è dannoso per i bambini.
Ma i bambini consumano più di alluminio nel latte materno naturale di quanto non facciano nei vaccini . Livelli molto più elevati di alluminio sono necessari per causare danni17 .
Vi dicono che l Adverse Events Reporting System sui vaccini dimostra che sono dannosi.
Non è vero18 .
Vi dicono che il sistema immunitario di un bambino è impreparato a far fronte al programma vaccinale.
Non è vero 19.
Dicono che se i figli degli altri sono vaccinati, non c'è bisogno di vaccinare i propri figli.
Questo è uno degli argomenti più spregevoli che abbia mai sentito. Prima di tutto, i vaccini non sono sempre efficaci al 100%, quindi è possibile che un bambino vaccinato possa essere comunque  infettato se esposto ad una malattia. Inoltre ci sono alcune persone che non possono ricevere le vaccinazioni, perché immunocarenti, o perché allergiche a qualche componente.La protezione di quelle persone dipende dalla immunità di comunità 20. Le persone che scelgono di non vaccinare i loro bambini contro le malattie infettive stanno perciò mettendo a rischio non solo i propri figli, ma anche i figli degli altri.
Si dice che ciò che è 'naturale', i rimedi 'alternativi' sono meglio della la medicina basata sulla scienza.
Non è così 21.
La verità è che i vaccini sono uno dei più grandi successi per la salute pubblica 22, e una delle cose più importanti che potete fare per proteggere il vostro bambino.
Posso prevedere esattamente il tipo di risposta che otterrò dagli attivisti anti-vaccino. Poiché non possono confutare in modo efficace le prove scientifiche schiaccianti sui vaccini, diranno che io lavoro per Big Pharma . ( Non è vero 23). 
Diranno che io non sono uno scienziato ( Lo sono ), e che io sono un “Agente 666”24 (non so di cosa si tratta, ma sono abbastanza sicura di non esserlo).

Nessuna di queste cose è vera, ma sono le risposte di riflesso degli attivisti anti-vaccino.  Hanno paura delle implicazioni e dunque attaccano il messaggero.
Perché vi stanno mentendo? 
Alcuni lo fanno per profitto 25, cercano di vendere i loro rimedi alternativi alimentando la paura della medicina basata sulla scienza . Sono sicuro che molti altri all'interno del movimento anti-vaccini hanno veramente buone intenzioni , e non credono in buona fede che i vaccini siano dannosi. Ma, come un astrofisico ha recentemente dichiarato “La cosa buona della scienza è che è vera anche se non si crede in essa”26 . 
Nel caso dei vaccino-falsificatori, questa non è una buona cosa. Le buone intenzioni non impediranno ai microbi di infettare e danneggiare le persone, e il messaggio che i vaccini sono pericolosi sta avendo conseguenze disastrose . Ci sono focolai di malattie prevenibili con la vaccinazione, ora, in tutti gli Stati Uniti a causa dei bambini non vaccinati27 .
Il mio messaggio è lo stesso degli attivisti anti-vaccino: educare se stessi . Ma, mentre loro dicono “Leggi tutti questi siti web che supportano la nostra posizione”, io ti suggerisco di imparare cosa dice la comunità scientifica . Scopri come funziona il sistema immunitario28 . Vai leggere la storia delle malattie prima della scoperta dei vaccini e parla con le persone anziane che sono cresciute quando la poliomielite, il morbillo e altre malattie non potevano essere evitate.
Vai a leggere su come vengono sviluppati vaccini , e come funzionano . Leggi notizie su Andrew Wakefield 29, e come l’articolo sulla rivista che sosteneva un legame tra il vaccino MMR e l'autismo è stato ritirato e la sua licenza medica è stata revocata .
Leggete i numerosi, grandi studi che hanno esplicitamente esaminato se l'autismo è causato dal vaccino ... e non hanno trovato nulla30 . (Leggete anche le ricerche in corso per determinare cosa  è che causa o provoca  l'autismo . Queste ricerche che non sono sostenute da persone che continuano a insistere sul fatto che i vaccini causano l’autismo).

Tutto questo può sembrare una mole enorme di lavoro, e gli articoli scientifici possono sembrare difficili da leggere. Ma la lettura di articoli scientifici è una capacità che può essere insegnata e imparata. All’URL http://www.mlanet.org/resources/userguide.html trovate una grande risorsa per la valutazione delle informazioni mediche su internet , e io stessa ho scritto una guida per i non-scienziati su come leggere e comprendere la letteratura scientifica31 . Lo dovete ai vostri figli e a voi stessi, per indagare a fondo il problema. Non fare affidamento su ciò che uno sconosciuto dice su internet (neanche su di me!). Leggete gli studi scientifici che ho collegato a in questo post per voi stessi, e parlate con i vostri pediatri. Nonostante ciò che la comunità anti-vaccino sta dicendo, non c'è bisogno di avere paura dei vaccini. 
Si dovrebbe invece avere paura di ciò che accade senza di essi.

1 Dal blog dell’Autrice: https://violentmetaphors.com/2014/03/25/parents-you-are-being-lied-to/

2 Measles Outbreaks in the United States - Children at Risk in Measles Outbreaks in the United States

By Vincent Iannelli, MD | Reviewed by a board-certified physician, Verywell, Updated April 29, 2017

3 http://www.forbes.com/sites/emilywillingham/2014/03/23/worried-about-measles-dont-call-dr-bob-sears/.

4 The Dangerous History of Anti-Vaccine ConspiraciesBy Jeffrey Kopman, Mar 7 2014 12:36 AM EST, weather.com


5 http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs286/en/
6 https://www.cdc.gov/vaccines/vpd/varicella/index.html
7 https://www.cdc.gov/flu/index.htm
8 https://www.cdc.gov/features/pertussis/
9 https://www.nobi.nlm.nih.gov.pubmed/10559545
10 http://www.publichealth.org/public-awareness/understanding-vaccines/vaccine-myths-debunked/
11 Pediatrics, January 2009, VOLUME 123 / ISSUE 1 The Problem With Dr Bob's Alternative Vaccine Schedule, Paul A. Offit, Charlotte A. Moser

12 http://www.medscape.com/viewarticle/410906_3
13 http://www.nhs.uk/conditions/vaccinations/pages/benefits-and-risks.aspx

14 Vaccines and Autism: A Tale of Shifting Hypotheses Stanley Plotkin, Jeffrey S. Gerber, Paul A. Offit, Clin Infect Dis (2009) 48 (4): 456-461. 15 February 2009

15 The Washington Post, Study Dispels Link Between Autism and Measles Vaccine By Serena Gordon, Health Day Reporter Thursday, September 4, 2008
16 Pediatrics, January 2009, VOLUME 123 / ISSUE 1 The Problem With Dr Bob's Alternative Vaccine Schedule, Paul A. Offit, Charlotte A. Moser

17 Pediatrics, January 2009, VOLUME 123 / ISSUE 1The Problem With Dr Bob's Alternative Vaccine Schedule, Paul A. Offit, Charlotte A. Moser

18 Blog dell’Autrice, Violentmetaphors, 22/11/2013, Whi antivaxers hate the nvicp and just what is it anyway, Colin Mc Roberts
19 Pediatrics, January 2009, VOLUME 123 / ISSUE 1The Problem With Dr Bob's Alternative Vaccine Schedule, Paul A. Offit, Charlotte A. Moser
20 https://www.vaccines.gov/basics/protection/
21 http://autismsciencefoundation.org/what-is-autism/beware-of-non-evidence-based-treatments/
22 https://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm6019a5.htm
23 https://violentmetaphors.com/cv/

25 Brian Deer, How the case against the MMR vaccine was fixed BMJ 2011; 342  Published 06 January 2011


26 http://www.cc.com/video-clips/gh6urb/the-colbert-report-neil-degrasse-tyson-pt--1
27 http://www.nytimes.com/2005/11/08/us/5-cases-of-polio-in-amish-group-raise-new-fears.html
28 http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmedhealth/pmh0010386/
29 http://rationalwiki.org/wiki/Andrew_Wakefield

30 Vaccines and Autism: A Tale of Shifting Hypotheses , Stanley Plotkin, Jeffrey S. Gerber, Paul A. Offit, Clin Infect Dis (2009) 48 (4): 456-461.



31 https://violentmetaphors.com/2013/08/25